J.S. BACH, SONATE E PARTITE PER VIOLINO SOLO

Pur non essendo uniche nel loro genere, le Sonate e le Partite di Bach sono da considerarsi, per la loro bellezza e complessità, uno dei punti più alti della letteratura violinistica. Le tre Sonate sono composte da quattro movimenti ciascuna e iniziano tutte con un lento brano rapsodico, che ricorda lo stile improvvisato o “stylus phantasticus” tipico degli organisti tedeschi. Segue una fuga, anche questa all’apparenza più adatta a essere eseguita da un organo che da un violino. Alle difficoltà insite nel complesso contrappunto, Bach aggiunge armonie che impongono l’esecuzione di note su due o più corde simultaneamente. Le Sonate sono alternate a tre Partite, suites di danze contenenti accordi fino a quattro voci, come ad esempio la virtuosistica Ciaccona che conclude la Partita in re minore.

Annunci