Un artista al mese: MODIGLIANI E IL MITO DEL PITTORE MALEDETTO – di Michele Piattellini

Se c’è un periodo storico nel quale se fosse possibile vorrei rinascere quello sarebbe senza dubbio i primi anni del secolo passato e, più precisamente a Montparnasse nel cuore pulsante della Parigi dell’arte. Tra i tanti artisti che in quegli anni affollavano i lunghi boulevard della capitale francese c’era anche un giovane pittore livornese che, come tanti, era attirato dalle opportunità artistiche offerte dalla grande metropoli transalpina. Di carattere difficile e dedito all’alcool e alle belle donne Modigliani incarno’ alla perfezione il mito dell’artista romantico e maledetto, capace di grandi quanto effimere imprese e di una morte precoce e ineluttabile. Tutto questo ha senza dubbio contribuito a innalzare a dismisura la fama di Modigliani ma egli è stato indiscutibilmente molto altro.amedeo_modigliani Oltre ai caratteri del mito Modigliani ha saputo accostarvi quelli del recupero di una tradizione cosiddetta “primitiva”. E dal momento che condizione mitica e condizione primitiva vanno di pari passo, può avvenire che uno dei luoghi più mitici e primitivi sia proprio la Parigi dell’inizio del secolo e, con lei, lo spirito stesso dell’arte moderna. Occorre riconoscere che, in tutte le sue espressioni, tale arte è tanto più nuova e originale quanto più è primigenia. La sua grandezza sta nella ricreazione del mondo, nell’interruzione dello sviluppo, di una civiltà continuamente perfezionata. E in pochi casi tale sentimento è stato tanto forte che negli autori che si sono ritrovati nei primi decenni della secolo a Parigi. Pochi artisti come Modigliani sono cosi’ indipendenti, autonomi, sofisticati, colti e primitivi insieme. Il riferimento comune a Picasso, agli idoli dell’arte negra, si incrocia col grande italiano con una imprevedibile rilettura dei “primitivi” e della sua civiltà d’origine. Ecco allora che il rimando a Simone Martini e ai senesi non è certo soltanto un fatto di citazione e di cultura ma una organica e storica riproposizione di una diversa e “sofisticata”condizione primitiva. Nessuno poi come Modigliani possiede la sua letteraria, commovente, estenuata, senza essere decadente, magia: Modigliani è solo. Di fronte ai disegni, ai dipinti, ai progetti di scultura, alle cariatidi di Modigliani, si avverte una purezza misteriosa,imprevedibile e indefinibile prima e dopo la quale non c’è nulla. La staticità dell’immagine di Modigliani è soltanto profonda certezza di valori spirituali, ben oltre le esigenze formali di rifondazione delle avanguardie. Il suo primitivismo non è strumentale ,ma istintivo, necessario e quindi raffinatissimo. E’,con quello di Brancusi, il più alto classicismo del nostro secolo. Modigliani riusci’ a non essere ne’ livornese, ne’ italiano e nemmeno parigino. Riusci’ ad essere soltanto nel luogo delle sue idee in un tempo senza il tempo. Fu costretto pero’ a pagare un prezzo molto alto con la maledizione della vita. Scrisse di lui la Achmatova una delle sue innumerevoli amanti: “Probabilmente noi due non comprendevamo una cosa essenziale, che tutto ciò che stava accadendo era preistoria della nostra vita: molto corta la sua,molto lunga la mia…e tutto ciò che vi era di divino in Amedeo sfavillava soltanto attraverso uno strato di tenebre. “Nessun altro artista di questo secolo è stato una divinità. Modigliani morì’ a 36 anni nel 1920 a Parigi. Cinque giorni dopo la sua scomparsa, Jeanne Hebuterne, la sua compagna di allora si getto’ dal quinto piano di un palazzo portando con se la creatura che aveva in grembo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...