W.A. MOZART CONCERTO PER CORNO N. 4

L’interesse di Mozart per il corno si manifestò già agli inizi della sua precoce carriera e l’amicizia, durata tutta la vita, con il grande cornista austriaco Joseph Leutgeb gli consentì  di approfondire le qualità timbriche dello strumento. Studi approfonditi hanno stabilito che la numerazione tradizionale dei concerti per corno non è corretta; si è scoperto che il lavoro in questione, il K495, è il numero tre, mentre il finale del primo (incompiuto) è sopravvissuto come Rondò per corno e orchestra (K371, frammento). Il manoscritto del K495 mostra quanto fossero in confidenza Mozart e Leutgeb: la notazione musicale è scritta con quattro inchiostri di diverso colore ed è piena di battute di spirito. Purtroppo però il manoscritto è incompleto: mancano il primo movimento, parte del secondo e due terzi dell’ultimo. L’edizione che normalmente si utilizza nelle esecuzioni è quella pubblicata a Vienna nel 1803, ma non vi sono sufficienti elementi per considerarla completamente fedele all’originale; lo studioso John Humphries ha prodotto un’edizione moderna basata su una copia del XIX secolo appartenuta ad Aloys Fuchs.

Annunci

Un pensiero su “W.A. MOZART CONCERTO PER CORNO N. 4”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...