BRUNORI SAS vs. DENTE: CONOSCERE I CANTAUTORI DEL MOMENTO – di Francesco Panzieri

brudenBrunori SAS e Dente. Giuseppe Peveri da Fidenza e Dario Brunori da Cosenza. Sono loro i due cantautori del momento. I due che, dalla “riserva indie”, dal circuito dei concerti nei club che non passa in radio ed in TV, hanno spiccato il volo nel gradimento e nelle classifiche, senza dover passare dal rito sanremese. Dente è un ’76 secco secco e pallido, con una grande chioma arruffata di capelli castano chiaro che lo fa sembrare un folletto della Pianura Padana. Quando è uscito il suo ultimo album, “Almanacco del giorno prima”, si è issato al sesto posto in classifica tra gli LP ed al primo posto nelle classifiche i-tunes Italia. Brunori, invece, è un ’77 con la pinguedine meridionale di chi ben mangia e ben beve, con gli occhiali “da pentapartito”, barba e baffi ormai brizzolati e gli occhi chiari. Il suo “Il cammino di Santiago in taxi” ha subito raggiunto la quinta posizione tra gli LP e la terza tra gli album più scaricati. Entrambi hanno ormai un seguito consolidato di fan sfegatati, pronti a tutto pur di assistere ad un loro concerto. Entrambi si ispirano musicalmente alla tradizione del cantautorato italiano. Brunori, da buon calabrese, canta come un redivivo Rino Gaetano, ma somiglia piuttosto ad un De Gregori meno ermetico e più descrittivo e, nelle canzoni più spensierate, fa pensare ad Alex Britti se, invece di scalare le classifiche, all’inizio dei 2000 si fosse trascinato tra un esame non dato ed una nottata al Bibo’. Perché il nostro, detto tra noi, ha fatto l’Università a Siena. Dente si ispira musicalmente a Lucio Battisti, soprattutto quello di “Anima latina”, mentre nei testi si profonde in arditi giochi di parole, allitterazioni e rimandi enigmistici, creando uno “stile Dente” molto personale. Entrambi mettono al centro delle proprie canzoni l’uomo ed i suoi sentimenti. Non c’è impegno politico nei cantautori “impegnati” dei 2010: Brunori tende a descrivere sentimenti, situazioni e generazioni; Dente ad investigare con le parole i sentimenti e le contraddizioni del se’ e del “noi”, dei rapporti tra le persone. Recentemente ho avuto la fortuna di assistere ai concerti di entrambi: Brunori SAS l’8 marzo all’Auditorium Flog a Firenze e Dente il 23 al teatro Puccini, sempre nella città gigliata. Il primo è stato un bagno di folla e di sudore, con universitari fiorentini e meridionali, frequentatori di mezza età dell’auditorium e ragazze scalmanate a cantare in un coro ininterrotto dalla prima all’ultima canzone. Brunori è molto a suo agio nel ruolo carismatico di idolo, ma gioca a schermirsi con una buona dose di ironia tagliente mediterranea. L’esecuzione è energica, ben supportata dalla band in cui figura Simona Marrazzo, corista e fidanzata del cantante. Gli sguardi amorevoli fra i due sembrano frustrare in partenza ogni speranza delle numerose ragazze in estasi. Al concerto di Dente, in una location completamente diversa, un teatro, ho visto tanta gioventù radical chic fiorentina e tanti universitari, meno adulti. A livello musicale l’esecuzione è stata perfetta, quasi una riproduzione delle canzoni degli album, pur in assenza dei fiati, che hanno fatto sì che il fidentino venisse accostato a certa produzione di Battisti. Peveri ha una folta schiera di ammiratrici, che non tardano ad emergere con le loro urla dalla iniziale compostezza della platea teatrale. Gioca a fare il piacione con la sua ironia paradossale e stralunata, ma si vede che in questo ruolo non si sente ancora del tutto a suo agio. Come lo sfigato che, di colpo, diventa “di moda”. Entrambi i concerti sono stati per il sottoscritto molto belli ed emozionanti. Avrete notato che non ho citato nessuna canzone. Bene, ora tocca a voi, se ancora non conoscete Brunori SAS e Dente, documentatevi su Youtube, Spotify, eccetera, o comprate i dischi, che – ricordo – suonano sempre meglio…

Annunci

Un pensiero su “BRUNORI SAS vs. DENTE: CONOSCERE I CANTAUTORI DEL MOMENTO – di Francesco Panzieri”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...