W.A. MOZART, SONATE PER VIOLINO

Gigante indiscusso dell’epoca classica, Mozart è anche uno dei possibili candidati al titolo di maggiore genio musicale di tutti i tempi. La sua grazia leggera, le sue melodie naturali e spontanee, la sua semplicità esteriore dischiudono abissi di insospettabile complessità strutturale, armonie elaborate, un’originalità sorprendente e un profondo afflato emotivo. Alcune delle sue prime composizioni risalgono al periodo fanciullesco, come le Sonate per Violino, che venivano eseguite dal padre accompagnato dal piccolo Wolfgang al cembalo, e portano la data 1763. Le Sonate per Violino (più di trenta) hanno attraversato come un filo conduttore tutta la vita del compositore. Con l’ultimo e più luminoso esempio, la K526 in la maggiore, egli portò questa forma compositiva a livelli di complessità inediti, con una struttura pienamente sviluppata più prossima a quella del Concerto che a una composizione da camera.

Sonata per violino K379:

Sonata per violino K454:

Sonata per violino K526:

Annunci

Un pensiero su “W.A. MOZART, SONATE PER VIOLINO”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...